Casino Nord

Centro di documentazione dei giardini del lago di Como
Si devono interamente al finanziamento di Fondazione Cariplo gli interventi di restauro del Casino Nord, l’edificio situato all’ingresso del complesso di Villa Olmo sul lato di via per Cernobbio. A partire dal 1979 l’edificio ha ospitato un distaccamento dei vigili urbani e in seguito gli uffici dell’associazione Autunno Musicale e sarà destinato, al termine dei lavori, in parte ad alloggio di custodia e in parte a sede del Centro di documentazione dei giardini e delle ville del lago di Como. Il Centro di Documentazione sarà ospitato al piano terra della palazzina e aperto al pubblico: un nuovo punto di informazione e di archiviazione rivolto ai turisti ma anche agli studiosi, ai progettisti e agli appassionati di giardini. Una struttura in grado di inventariare, studiare, illustrare e documentare la distribuzione delle residenze di villeggiatura diffondendo le conoscenze e i saperi legati ai giardini storici del Lario e alle coltivazioni tipiche del territorio del lago, anche attraverso iniziative, pubblicazioni, laboratori e progetti educativi. I visitatori potranno conoscere uno straordinario patrimonio di cultura illustrato attraverso materiali di varia natura (fonti archivistiche, manoscritti, mappe cartografiche, stampe e incisioni, foto storiche e attuali, descrizioni botaniche, illustrazioni, dipinti), appositamente raccolti e catalogati, e presentati con l’ausilio di strumenti multimediali.

Ad oggi si sono conclusi i lavori che hanno riportato al suo splendore originale il soffitto del primo piano del Casino Nord, con la valorizzazione di tutti i suoi stucchi. Il restauro delle superfici decorate è stato eseguito dalla ditta Pepearte di Fino Mornasco ed è stato finanziato con 25mila euro. L’intervento del Casino Nord comprenderà nel suo complesso la ridistribuzione degli spazi interni, gli adeguamenti impiantistici e funzionali, il ripristino delle tinteggiature, interventi che sono partiti a fine gennaio 2016.

PRIMA DEL RESTAURO

PRIMA E DOPO IL RESTAURO